Oggi, 17 marzo si celebra in tutto il mondo la festa di San Patrizio, patrono dell’Irlanda!

La Festa di San Patrizio (Saint Patrick’s Day in lingua inglese) si festeggia oggi in quanto giorno della sua morte (che avvenne a Saul nel 461) ed è per tutti gli irlandesi un giorno davvero speciale, il giorno dell’orgoglio nazionale e delle celebrazioni, delle tradizioni in cui si ricorda in particolar modo la figura del Santo che diffuse il Cristianesimo sull’isola.

Il vero nome del Santo era Maewyin Succat e a differenza di quanto si possa pensare, non era irlandese ma di origini scozzesi (nacque in Britannia alla fine del quarto secolo) ed a sedici anni fu rapito dai pirati irlandesi e venduto come schiavo al re Dalriada.
Sotto la tirannia del re imparò la lingua gaelica (antica lingua celtica tipica di quelle zone) e conobbe la religione celtica e dopo sei anni di prigionia riuscì a fuggire e ritornato a casa conobbe la fede cristiana e ne diventò un fervente predicatore.

Diventò diacono con il nuovo nome latino di Patrizio ed intraprese la carriera sacerdotale fino a raggiungere la carica di vescovo che gli permise di avere l’incarico da Papa Celestino I di tornare nelle terre dove era stato prigioniero e di divulgare la Parola di Dio cominciando un’opera di conversione dei pagani.

17-marzo-festa-san-patrizio

In Irlanda Patrizio diffuse così il Vangelo e diede vita al Cristianesimo Irlandese, cercando spesso di mescolare l’insegnamento cristiano alle tradizioni celtiche, per rendere il messaggio più accettabile intrecciando con furbizia ed ardore i riti celtici e le tradizioni cattoliche: come ad esempio l’origine della croce celtica, nata dall’unione di una croce cristiana con il simbolo celtico del sole oppure l’origine del trifoglio (Shamrock) come simbolo irlandese, che San Patrizio avrebbe utilizzato per illustrare ai pagani il concetto cristiano della trinità di Dio, richiamando il valore del numero tre nella mitologia celtica.

Tutto ciò permise a San Patrizio di diventare una vera leggenda ed una figura importantissima nella cultura irlandese, che infatti ora lo identifica come uno dei simboli del Paese.

Così in questa giornata in Irlanda e nei paesi di tradizione anglosassone, ma ormai in molte altre località in tutto il mondo, si scende in strada o al pub con gli amici a festeggiare con fiumi di birra (la bevanda tipica irlandese), si organizzano parate e manifestazioni in cui ci si veste di verde (che simboleggia la natura, la primavera, e la speranza, è inoltre il colore del trifoglio, simbolo del Paese) e di trifogli con tanti cappelli sgargianti!

L’allegria che caratterizza questa Festa ha contagiato il mondo intero, e nel corso di questi anni tantissimi monumenti, edifici e luoghi si sono colorati di verde per l’occasione: come ad esempio l’Empire State Building di New York, le fontane di Trafalgar Square e il London Eye di Londra, la Grande Muraglia Cinese, le Cascate del Niagara, l’Opera House di Sidney, la Basilica del Sacro Cuore, la Fontana Magica di Montjuïc a Barcellona e il castello della Bella Addormentata a Disneyland a Parigi; anche in Italia alcuni ricorderanno il Colosseo di Roma, la Torre di Pisa, Castel dell’Ovo e Castel Nuovo a Napoli, il Pozzo di San Patrizio e la Fortezza Albornoz a Orvieto!

Ed oggi purtroppo per via della diffusione del Covid-19, dobbiamo #restareacasa… ma stappare una buona birra per un brindisi e due risate in famiglia sarà comunque un ottimo modo per festeggiare anche noi il St. Patrick’s Day!

Categorie: NOTIZIE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *